Rottamazioni vecchie e nuove


Il Decreto Legge n. 119/2018 prevede la possibilità di regolarizzare entro il 7 dicembre 2018 le rate scadute e non pagate a luglio, settembre e ottobre 2018 relative alla cosiddetta rottamazione bis (Decreto Legge n. 148/2017).

Chi si mette in regola con i pagamenti, sarà ammesso automaticamente ai benefici della nuova definizione agevolata (cosiddetta rottamazione ter), introdotta dal Dl n. 119/2018. Riceverà, infatti, dall’Agenzia delle entrate-Riscossione -entro il 30 giugno 2019- una nuova Comunicazione delle somme dovute con le due rate residue (in scadenza nel 2019) "spalmate" in 10 rate di pari importo (5 anni) con scadenza il 31 luglio e il 30 novembre di ciascun anno, a partire dal 2019. Gli interessi a decorrere dal 1° agosto 2019 saranno calcolati nella misura fissa dello 0,3%. Chi invece non si metterà in regola, non potrà aderire alla rottamazione ter e l’Agenzia delle entrate-Riscossione, come previsto dalla legge, riprenderà le procedure di riscossione.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti