Banche e Poste, nuovi controlli sul contante.

Aggiornato il: apr 15


Dal 2.09.2019 i controlli sull’uso anomalo di contanti affidati all’Uif, l’Unità di informazione finanziaria della Banca d’Italia, subiranno una modifica più stringente. La misura, prevista dalla riforma del 2017, stabilisce l’invio delle comunicazioni su prelievi e versamenti presso banche, Poste, istituti di pagamento. L’Uif terrà monitorato chi effettua versamenti e prelevamenti in contanti per oltre € 10.000 complessivi in un mese. mentre prima il limite era di € 15.000 Il primo invio di nominativi dovrà essere effettuato entro il 15.09.2019 e riguarderà i dati riferiti ai mesi di aprile, maggio, giugno e luglio.




0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti