CUD ADDIO


L’amministrazione pubblica comincia a mettere in campo le azioni tecnologiche per la riduzione dei propri costi. Ovviamente chi ne fa le spese sono i cittadini.

Da quest’anno, infatti, l’INPS non manderà più a casa i modelli che annualmente, proprio in questo periodo, arrivavano con la posta in milioni di case degli italiani.Detti modelli sono i CUD, necessari per poter redigere la dichiarazione dei redditi, e che sarebbero dovuti arrivare ai pensionati e ai lavoratori dipendenti che hanno avuto nel 2012 redditi da parte dell’INPS o dell’INPDAP, il modello OBIS M dove venivano indicati tutti i dati essenziali della pensione, ecc.Da quest’anno chiunque abbia avuto somme elargite dall’INPS nell’anno 2012, dovrà procedere ad attivare il proprio PIN, il codice magico che permette di poter accedere ai dati dell’INPS e quindi di "prendersi e stamparsi" il modello CUD da consegnare al proprio commercialista o CAF per la redazione della dichiarazione dei redditi.

GRATIS.

Lo studio, naturalmente, è pronto ad affrontare tutte le fasi per l’ottenimento del PIN e la stampa dei modelli in modo del tutto gratuito, per tutti coloro che ne faranno richiesta, così da poter affrontare con serenità la fase della dichiarazione dei redditi ormai alle porte.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti