24 Agosto 2017
immagine di testa


immagine di testa
Articoli
percorso: Home > Articoli > Scadenzario

Il fisco propone la lotteria degli scontrini

Premessa Può certamente definirsi una disposizione adottata per favorire il contrasto all´evasione fiscale, quella contenuta nella Legge di Stabilità 2017 (commi da 540 a 544), con cui è stabilito che a decorrere dal 1° gennaio 2018, i contribuenti, persone fisiche residenti nel territorio dello Stato Italiano che effettuano acquisti di beni o servizi, fuori dell´esercizio di attività d´impresa, arte o professione, presso esercenti che hanno optato per la trasmissione telematica dei corrispettivi, potranno partecipare all´estrazione a sorte di premi attribuiti nel quadro di una lotteria nazionale.

Gli scontrini, dunque, diventeranno oltre che uno strumento fiscale, anche un vero e proprio biglietto per partecipare alle estrazioni di premi nazionali. La condizione fondamentale è che l´acquisto avvenga al di fuori dell´esercizio di qualsiasi attività (ossia non in veste di titolare di partita IVA, bensì in ambito privato). Quindi, la possibilità è riconosciuta sia al soggetto non titolare di partita IVA, sia a soggetto titolare di partita IVA che però esegue acquisti non per la propria attività.

La stessa possibilità è prevista anche con riferimento a tutti gli acquisti di beni o servizi (purché sempre effettuati fuori dall´esercizio di attività d´impresa, arte o professione), documentati con fattura, a condizione che i dati di quest´ultima siano trasmessi telematicamente all´Agenzia delle Entrate

Modalità di partecipazione Per partecipare all´estrazione è necessario che i contribuenti, al momento dell´acquisto, comunichino il proprio codice fiscale al venditore e che quest´ultimo trasmetta all´Agenzia delle Entrate i dati della singola cessione o prestazione (comma 540).

Inoltre, qualora l´acquisto sia effettuato mediante utilizzo di carta di credito o carta di debito, la probabilità di vincita dei premi in palio è aumentata del 20%, rispetto alle transazioni effettuate mediante contante (comma 542). Tale misura si è voluta al fine di incentivare ancor di più l´utilizzo di strumenti di pagamento elettronici nelle transazioni commerciali. Sempre a tal fine, è stabilito che (in via sperimentale) la partecipazione di scontrini e fatture alla lotteria nazionale avverrà già dal 1° marzo 2017 ma solo limitatamente agli acquisti effettuati con i citati strumenti di pagamento (elettronico).

Entro il 1° marzo il decreto Ad ogni modo, per conoscere le modalità tecniche relative alle operazioni di estrazione, l´entità e il numero dei premi messi a disposizione, nonché ogni altra disposizione necessaria per l´attuazione della lotteria, occorrerà attendere apposito regolamento che dovrà essere emanato dal MEF di concerto con il MISE, entro 60 giorni dall´entrata in vigore della stessa manovra 2017 (ossia entro il 1 marzo prossimo).


Fonte: Fiscal Focus